Crostini con salsiccia piccante e mozzarella di bufala

Crostini con salsiccia piccante e mozzarella di bufala

Crostini con salsiccia piccante e mozzarella di bufala! Quattro salsicce piccanti, dei fiocchetti di mozzarella di bufala, del buon pane casareccio e la cena è pronta…un esplosione di gusto e bontà, non è un piatto elaborato, non richiede alcuna abilità culinaria ma solo tanta voglia di mangiare qualcosa di buono e genuino, ricorda sapori e odori della cucina di una volta quando di preparava il pranzo o la cena con quello che si aveva in dispensa e la parola d’ordine in cucina era “non si butta via mai niente” (in questo caso il pane raffermo di qualche giorno).

Avete preparato tutti gli ingredienti? Ok allora iniziamo!

Cristina

Ingredienti per 2 persone

2 fette grandi di pane casareccio
4 salsicce piccanti
1 mozzarella di bufale grande
1 bicchiere di vino
1 spicchio di aglio
olio extravergine di oliva
pepe
sale

Preparazione

In una padella versiamo poco olio extravergine, la salsiccia spellata e ridotta a pezzi, lo spicchio d’aglio schiacciato quindi facciamo rosolare bene benino dopodiché sfumiamo con un bicchiere di vino bianco, facciamo cuocere a fuoco medio per circa 5 minuti, aggiungiamo mezzo bicchiere di acqua, regoliamo di sale e portiamo a cottura per ulteriori 10 minuti, facendo attenzione che non si asciughi il sugo di cottura (servirà per condire le fette di pane) a termine cottura eliminiamo lo spicchio di aglio.

Sgoccioliamo e tagliamo a dadini piccolini la mozzarella di bufala.

Foderiamo con carta da forno una pirofila, sistemiamo le fette di pane quindi distribuiamo sopra la salsiccia e il suo sughetto.

Inforniamo in forno caldo a 180°, cuociamo per circa 10 minuti quindi estraiamo la pirofila e aggiungiamo la mozzarella di bufala, riportiamo in forno per ulteriori 10 minuti.

Serviamo i crostini con salsiccia piccante e mozzarella di bufala ben caldi.

More from ricettetipicheitaliane

Cestini di Lasagne Vegane

Dopo un pò di tempo trascorso tra libri e stage eccomi qui...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *